Libri e Volumi

IL MATERIALE ROTABILE ED IL TRASPORTO REGIONALE: NUOVI BISOGNI ED ESIGENZE INNOVATIVE (ISBN 88-89373-88-1  Editoriale Scientifica)

IL MATERIALE ROTABILE ED IL TRASPORTO REGIONALE: NUOVI BISOGNI ED ESIGENZE INNOVATIVE (ISBN 88-89373-88-1 Editoriale Scientifica)

Anno: 2005
Autore: Stefano Consiglio, Paolo de Vita, Riccardo Mercurio

download

L’obiettivo dello studio è quello di analizzare i trasporti ferroviari su scala regionale (meno diffusamente trattati dalla letteratura rispetto a quelli a lunga e lunghissima distanza),  inquadrandoli in un framework, che, partendo dalla realtà italiana ed europea, va a focalizzarsi in un contesto locale più specifico, quello della regione Campania, e nella problematica più concreta del processo di programmazione ed acquisto del nuovo materiale rotabile.

Con il progetto di Sistema di Metropolitana Regionale (SMR) la Regione Campania ha avviato un nuovo processo di programmazione dei trasporti che prevede un’azione prioritaria proprio sul settore ferroviario, ritenuto “centrale” per lo sviluppo sostenibile del sistema dei trasporti regionale.

L’obiettivo costante dell’analisi è stato quello di fornire una serie di concrete indicazioni di metodo e prime risposte ai seguenti interrogativi:

  • Quale sarà il fabbisogno quantitativo di rotabili  per soddisfare la domanda nei prossimi 2-7 anni?
  • Quali potranno essere le tipologie di rotabili utili a rispondere alle esigenze del nuovo sistema di trasporto metropolitano?
  • Quali gli orientamenti e le aspettative espresse dalla domanda?
  • Quali gli impegni finanziari, i tempi,  le possibili coperture (esistenti e da reperire) e le priorità da assegnare ai processi di acquisto?
  • Quale il modello complessivo di coordinamento del processo di acquisto del materiale rotabile  (chi e come effettuerà gli acquisti) e quali i passaggi per una sua strutturazione?
  • Come sarà garantita l’omogeneità  e l’integrazione del sistema nel suo complesso?
  • Quali i vincoli e gli elementi condizionanti che dall’esterno del sistema potranno influenzare le scelte di acquisto?
  • Quali infine le opportunità offerte oggi e in prospettiva dall’innovazione tecnologica prodotta dal mondo industriale e dai modelli seguiti da altre realtà territoriali?

Le indicazioni emerse dallo studio costituiscono un tracciato di riferimento per la definizione di obiettivi, opzioni tecniche ed economiche da assumere, nonché modalità di governo del processo, che riguardano in primo luogo l’organo amministrativo locale,  ma che devono essere condiviso nelle sue varie fasi anche con il più ampio sistema di  partner (esercenti e industria in primo luogo).

LE ALLEANZE ORGANIZZATIVE TRA GLI OPERATORI DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE (ISBN 978-88-464-6537-5  Ed. FrancoAngeli)

LE ALLEANZE ORGANIZZATIVE TRA GLI OPERATORI DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE (ISBN 978-88-464-6537-5 Ed. FrancoAngeli)

Anno: 2005
Autore: Gianluigi Mangia

download

Negli ultimi anni in Italia si è registrato un profondo processo di cambiamento che ha riguardato tutte le public utilities. Coerentemente, anche il comparto del trasporto pubblico locale è oggi nel pieno di una intensa fase di cambiamento, che sta ridisegnando i modelli organizzativi e gestionali adottati dagli operatori. Il presente volume vuole descrivere tale evoluzione concentrando l’attenzione sui modelli organizzativi adottati dagli operatori italiani in risposta alle nuove sfide che si presentano nel business system di riferimento. In particolare, l’analisi dell’azione organizzativa viene spostata dai confini della singola organizzazione, ad un differente livello organizzativo che coinvolge direttamente i rapporti tra organizzazioni differenti, che può essere definito del network. Gli strumenti della teoria organizzativa vengono quindi utilizzati per descrivere ed analizzare i numerosi casi di accordi e di reti che gli operatori del trasporto pubblico locale hanno in questi ultimi anni concluso. Nei fatti la creazione di alleanze si configura come una soluzione organizzativa e gestionale che si dimostra potenzialmente in grado di sostenere la risposta degli operatori italiani alle nuove pressioni competitive che provengono dal sistema di business esterno, caratterizzato in maniera più forte che in passato da un maggiore grado di competizione, essendo oggi presenti nel mercato italiano anche i grandi operatori internazionali.
Il volume per il suo contenuto specialistico e tecnico si rivolge a tutti gli operatori del settore in Italia ed all’estero, nonché a tutti gli studiosi di organizzazione, management ed economia dei sistemi di trasporto.

LE CAPACITA' E LE COMPETENZE DELL’INDUSTRIA FERROTRANVIARIA DELLA PROVINCIA DI NAPOLI (ISBN 88-89373-63-6  Editoriale Scientifica)

LE CAPACITA' E LE COMPETENZE DELL’INDUSTRIA FERROTRANVIARIA DELLA PROVINCIA DI NAPOLI (ISBN 88-89373-63-6 Editoriale Scientifica)

Anno: 2005
Autore: Riccardo Mercurio, Stefano Consiglio, Paolo de Vita, Luigi Moschera, Mario Pezzillo Iacono

download

Il presente volume riporta i risultati di una ricerca condotta dal Cesit e finanziata dall’Unione degli Industriali di Napoli e dalla Camera di Commercio di Napoli sul comparto dell’industria ferrotranviaria in Campania, una delle realtà produttive più rilevanti del sistema economico regionale.
L’analisi, che ha avuto un approccio empirico – applicativo, è stata diretta alla rilevazione delle caratteristiche dell’industria ferrotranviaria nella provincia di Napoli ed alla verifica della struttura, delle dinamiche e delle problematiche strategiche ed operative del settore, con particolare attenzione ai fenomeni connessi all’innovazione tecnologica e di mercato.
La ricerca intende fornire un contributo conoscitivo utile alla più chiara definizione di nuove strategie di sviluppo industriale, allo scopo di creazione di collegamenti tra le realtà produttive esistenti, soprattutto per la realizzazione di sinergie tra operatori di diversa dimensione.

LE AGENZIE DI MOBILITA': ASSETTO E PROCESSI ORGANIZZATIVI

LE AGENZIE DI MOBILITA': ASSETTO E PROCESSI ORGANIZZATIVI

Anno: 2003
Autore: Marcello Martinez

download

Nella maggioranza dei paesi europei il superamento degli assetti monopolistici ed il tentativo di realizzare la separazione fra gestione politica, pianificazione del sistema e controllo della quantità e qualità, e gestione delle operazioni nei servizi di trasporto pubblico locale ha richiesto la costituzione di nuove organizzazioni pubbliche nelle quali raccogliere e sviluppare risorse professionali dotate delle competenze e conoscenze necessarie per gestire i processi di regolazione, pianificazione, affidamento e controllo di progetti di investimento e di erogazione dei servizi di trasporto pubblico.

Le denominazioni utilizzate in Europa per individuare tali organizzazioni sono spesso diverse: centri di regia, sindacati, authority, agenzie.

Questo studio, realizzato dal Cesit, si è posto l’obiettivo di confrontare, laddove previste e/o istituite, le agenzie per il trasporto e la mobilità che le Regioni o gli enti locali hanno definito per agevolare il processo di introduzione della concorrenza per il mercato nei sistemi di trasporto locale di loro competenza, nonché alcune soluzioni analoghe realizzate in differenti realtà europee.

Sono stati identificati tre modelli organizzativi di agenzie, idealmente collocabili lungo un continuum che evidenzi il potere e la responsabilità dell’agenzia in tema di controllo in autonomia dei processi critici identificati. Il primo modello si può denominare agenzia di gestione, il secondo agenzia esecutiva, il terzo agenzia di supporto. Il modello di classificazione proposto rappresenta uno strumento di posizionamento delle agenzie che riflette le contingenze specifiche della realtà italiana.